Feste natale: boom per vacanze in agriturismo

Feste natale: boom per vacanze in agriturismo

Con l’intensa caduta della neve è boom di prenotazioni per le vacanze in montagna durante le festività di Natale. E’ quanto afferma la Coldiretti sulla base dei contatti internet sul sito www.campagnamica.it  specializzato nelle vacanze in agriturismo con le prenotazioni che vanno a gonfie vele per le aziende situate nei pressi degli impianti sciistici.

Secondo la Coldiretti, saranno circa 120mila gli italiani che trascorreranno il giorno di Natale in agriturismo con un aumento del 20 per cento rispetto allo scorso anno, sulla base delle indicazioni dell’associazione agrituristica Terranostra.

L’agriturismo sembra quindi resistere alla crisi anche per effetto – sottolinea la Coldiretti – della voglia di tranquillità in un momento di turbolenza economica che spinge gli italiani a privilegiare le vacanze più vicine a casa con una maggiore flessibilità nella programmazione. Buone le richieste per le aziende in montagna e per le sistemazioni prossime alle città d’arte, ai centri di interesse storico e culturale e agli impianti termali. Nelle festività natalizie gli operatori del settore sono impegnati ad offrire agli attenti consumatori servizi e ristorazione di qualità, pur mantenendo i prezzi sostanzialmente stabili, infatti la maggior parte delle aziende li ha mantenuti invariati rispetto allo scorso anno.


La capacità di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche nel tempo è – sottolinea Terranostra – la qualità più apprezzata dagli ospiti degli agriturismi ma aumenta nel contempo la domanda di servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, insieme a questo va crescendo anche in termini numerici l’abbinamento con il turismo d’arte.

Su un totale di 18480 aziende agrituristiche – precisa la Coldiretti – 13854 offrono alloggio, 7.898 ristorazione, 2664 degustazioni e ben 9643 altre attività tra le quali prevalgono quelle escursionistiche (986), quelle sportive (831), corsi di degustazione, centri benessere, osservazioni naturalistiche, equitazione trekking e mountain bike.

Tra i clienti – conclude la Coldiretti – non mancano gli stranieri (25%) e i giovani (55%) con età compresa tra i 18 e i 35 anni, proprio grazie ad un notevole miglioramento del settore, che è in grado di offrire servizi diversificati tra loro che attirano non solo gli amanti della buona cucina e della serenità, ma anche escursionisti, nostalgici delle antiche tradizioni, sportivi, creativi e amanti dell’ avventura.

 

 

Hai un agriturismo? Lo sai che puoi crearti un sito gratis su Clappo.it ?


Comments

comments